Autore:
Enrico Follieri - Costanza Boscia - Anna Lucia Di Stefano - Eugenio Zaniboni - Alessandra Granata - Graziana Urbano - Maddalena Ippolito
Formato:
15 x 21 (cm)
Pagine:
168
Disponibilità:
SI
Prezzo:
15.00 €
 
 
Sintesi
 

L’Italia è stata ed è Paese di emigranti, ma dal 1970, in concomitanza con la crisi petrolifera, è divenuta anche terra di immigrazione, sia economica per i migranti che affrontano il viaggio della speranza in cerca di condizioni di vita migliore che politica per quelli che fuggono da guerre, terrore e paura e chiedono asilo.

Il fenomeno dell’immigrazione ci ha trovati impreparati e, infatti, la prima legge è la n. 943 del 1986. Si sono succedute, poi, diverse leggi nonché i decreti attuativi delle direttive comunitarie e, di recente, i c.d. decreti Minniti e, allo stato, vi è una normativa che è andata accavallandosi e sovrapponendosi, per cui si avverte la necessità di un testo unico che armonizzi le diverse leggi. Il convegno ha cercato di dare una lettura per una possibile sistematica della materia, analizzando puntualmente e praticamente le questioni, per orientare l’interprete nel dare attuazione ad una disciplina divenuta ormai complessa.

 
Autori
 

Enrico Follieri Nato a Lucera (FG) il 10 giugno 1948, si è laureato in giurisprudenza all’Università Abruzzese degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti, in Teramo, il 15 luglio 1970 con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi: “Del problema delle figure sintomatiche dell’eccesso di potere”. Ha iniziato a svolgere la professione di avvocato presso lo studio paterno, in Lucera, praticandola in tutti i settori (amministrativo, civile, commerciale, lavoro, penale, tributario). Contemporaneamente ha cominciato ad approfondire, in particolare, il diritto amministrativo come borsista presso la cattedra di diritto amministrativo della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Chieti, con sede in Teramo (A.A. 1970/71), e, successivamente, come esercitatore presso la stessa cattedra, sino a quando, dall’1 giugno 1974 è entrato nei ruoli come assistente ordinario di diritto amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza della stessa Università. Nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Teramo che, frattanto, si era staccata dall’Università di Chieti divenendo autonoma, ha percorso la carriera accademica ed è stato nominato professore associato e, quindi, straordinario ed ordinario dal 1990. Parallelamente ha continuato a svolgere l’attività di avvocato, divenendo cassazionista. La professione libera si è indirizzata in via specialistica verso le questioni, stragiudiziali e giudiziali, di diritto amministrativo, con acquisizione di esperienza di amministrazione attiva presso la Regione Abruzzo dove è stato consulente della Giunta regionale per un triennio (negli anni ’80). Negli anni ’80 si è reso promotore della istituzione di una Scuola per i praticanti avvocati realizzata in Lucera dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lucera, cui hanno aderito gli Ordini degli Avvocati di Ariano Irpino, Larino e Vasto. Dal 1994 è professore ordinario di diritto amministrativo in Foggia presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari e, a seguito della conseguita autonomia, dell’Università degli Studi di Foggia di cui è stato Prorettore vicario per sei anni sino al 2005. Ha insegnato diritto amministrativo, giustizia amministrativa, Scienza dell’Amministrazione, Contabilità di Stato, Diritto urbanistico e Legislazione dei beni culturali nelle Università degli Studi di Teramo, di Foggia e della L.U.M. di Casamassima. Ha pubblicato oltre 150 opere che spaziano in tutti i settori del diritto amministrativo e della giustizia amministrativa e ha volto i suoi interessi anche alle riviste periodiche. Dal 1991 è stato chiamato a far parte del Comitato di redazione della Rivista Diritto Processuale Amministrativo, edita dalla Giuffrè; dalla fondazione della Rivista Trimestrale di Diritto Amministrativo, edita dalla Giuffrè, fa parte del “Comitato dei Collaboratori”. È direttore Responsabile della rivista trimestrale “Diritto e Processo Amministrativo”, edito dall’E.S.I., dalla sua fondazione. È stato docente di diritto amministrativo della Scuola per le professioni legali della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Foggia, con sede in Lucera, e dal 2001, data di sua istituzione è stato direttore della stessa Scuola, sino al 2013

Costanza Boscia Nata a San Giovanni Rotondo (FG) il 13 novembre 1987, risiede a Troia (FG). Terminati gli studi classici presso il Liceo Classico “V. Lanza” di Foggia con la massima votazione (100/100), ha conseguito la Laurea Magistrale in Giurisprudenza in data 11 aprile 2013, presso l’Università degli Studi di Foggia, con il massimo dei voti e la lode. È dottoranda di ricerca e cultrice di Diritto Amministrativo dell’Università di Foggia-Dipartimento di Giurisprudenza. Ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense in data 6 ottobre 2015. Ha collaborato alla stesura del testo “I principi vincolanti dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato sul codice del processo amministrativo” a cura di Follieri E. e Barone A., Padova, 2015, con un articolo intitolato “La legittima composizione dei Collegi investiti della cognizione del giudizio revocatorio”. Tra le attività più recenti, ha tenuto una lezione come docente del “Corso di perfezionamento sugli appalti pubblici”, svoltosi presso il Dipartimento di Giurisprudenza nell’A.A. 2016-2017, in tema di procedura di scelta del contraente e partenariato pubblico privato. Ha redatto, in concomitanza con questa iniziativa, uno scritto in corso di pubblicazione intitolato “La procedura di scelta del (artt. 59-65) e partenariato pubblico e privato (artt. 179-191)”.

Anna Lucia Di Stefano Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Foggia, con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi in Diritto Amministrativo dal titolo “Il merito amministrativo”. È cultore della materia di Diritto Amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia. Nel 2015 pubblica un saggio dal titolo “La tutela giurisdizionale a fronte della riedizione del potere amministrativo” in “I principi vincolanti dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato sul codice del processo amministrativo (2010-2015)” a cura di Enrico Follieri-Antonio Barone. Nel 2017 partecipa al corso di formazione sui contratti pubblici organizzato dalla cattedra di Diritto Amministrativo del Prof. Enrico Follieri dell’Università degli Studi di Foggia, con un seminario dal titolo “Bandi e avvisi alla luce del nuovo codice dei contratti pubblici”, in corso di pubblicazione.

Giuseppe Dante, è avvocato penalista e civilista iscritto all’Ordine degli Avvocati di Roma dal 1972. Come penalista, ha partecipato a processi che fanno parte della storia del nostro Paese (difensore di parte civile nel processo Moro contro le Brigate Rosse, difensore di importanti collaboratori di giustizia in numerosi processi di mafia), come civilista si è particolarmente dedicato al diritto di famiglia ed alla tutela dei minori. Relatore in numerosi convegni di studio, ha svolto una intensa attività didattica quale docente a contratto presso le Università di 7 Roma “Tor Vergata” e “La Sapienza”, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e gli Atenei di Pisa e di Siena. È stato altresì docente nei corsi nazionali di formazione del Penalista di II livello organizzati dall’Unione delle Camere Penali Italiane, nei corsi per l’iscrizione nelle liste dei difensori d’Ufficio organizzati da Ordini Professionali e Camere Penali. Già coordinatore dei corsi di procedura penale e docente nell’ambito del Seminario Giuridico Forense presso l’Ordine di Roma e della Scuola Forense del Lazio (fondazione istituita tra tutti gli Ordini del Lazio) fin dalla sua costituzione (1990) ha tenuto corsi di formazione per avvocati presso diversi Ordini Professionali e Camere Penali. Ha collaborato con la Scuola Superiore dell’Avvocatura istituita dal Consiglio Nazionale Forense. Negli ultimi anni si è particolarmente interessato al tema della gestione della collera, tenendo numerosi seminari per avvocati sul tema “l’Avvocato tra ingiustizia, indignazione e collera”. Da ultimo, ha iniziato a trattare il tema della gestione della collera al di fuori dell’ambito forense, tenendo conferenze sul tema della gestione della collera nella dinamica di coppia.

Eugenio Zaniboni Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Giurisprudenza, ed è stato vincitore di un assegno di ricerca quadriennale nell’Istituto di Diritto internazionale dell’Università di Roma “Sapienza”. Ha effettuato diversi soggiorni di studio all’estero, in particolare presso l’Accademia di Diritto internazionale dell’Aja e negli Stati Uniti, presso il Boston College (MA), in qualità di vincitore di una borsa di studio della Fondazione Fulbright. È stato titolare degli insegnamenti di Diritto internazionale e Diritto internazionale dell’economia nell’Università di Napoli “Orientale”. Attualmente è professore aggregato e ricercatore confermato di Diritto internazionale nell’Università degli Studi di Foggia, nella quale insegna Diritto internazionale delle migrazioni (corso patrocinato dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati) e Flussi migratori e sicurezza dello Stato. È inoltre coordinatore pro tempore del Gruppo di interesse sul Diritto internazionale ed europeo delle migrazioni e dell’asilo della Società italiana di Diritto internazionale (SIDI)..

Alessandra Granata Nata a Foggia il 9 settembre 1979, è Avvocato del foro di Foggia. Si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Foggia nel 2005, con indirizzo “giurista di impresa e del lavoro”. Dal febbraio 2015 svolge consulenza legale presso il Centro di Accoglienza (SPRAR) di Cerignola per il progetto denominato “Cittaccoglienza”, relativo all’accoglienza e integrazione dei richiedenti asilo. Dall’agosto 2012 al giugno del 2015 ha svolto consulenza legale nell’ambito del programma operativo FESR 2007-2013 Asse III – Linea 3.2.-Programma di interventi per la infrastruttura della sanità territoriale dei distretti socio-sanitari, presso la ASL di Cerignola, dapprima per Sportello Di Cittadinanza per la tutela della salute e l’inclusione sociale e, poi, nell’ambito del progetto A.S.I.S. – Accesso ai Servizi ed Inclusione Sociale. Dal febbraio 2012 al maggio 2013 ha svolto consulenza legale per il progetto approvato dalla Regione Puglia “Osservatorio Agridaunia – Servizi per l’integrazione socio-lavorativa degli extracomunitari nelle filiere agroalimentari”. Dal 2013 fa parte del coordinamento legali di Confedilizia-Confederazione italiana proprietà edilizia. Dal 2011 svolge consulenza legale alle imprese associate Confesercenti. Dal 2006 svolge l’attività di docente per la formazione d’impresa per la Confesercenti, l’I.R.F.I.P., l’I.R.A.P.L. la Redmond, Univesus Cesi, ENFAP Puglia.

Graziana Urbano È ricercatrice di Diritto Amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Foggia.
Laureata cum laude in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”, è stata ricercatrice in Istituzioni di diritto pubblico presso la Facoltà di Giurisprudenza della Università “LUM Jean Monnet” di Bari, titolare di assegno di ricerca in Diritto Amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia ed è dottore di ricerca in “Scienze bioetico-giuridiche” con il massimo della valutazione presso l’Università del Salento.
Diplomata alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali presso l’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”, ha conseguito nel 2005 l’abilitazione alla professione di avvocato.
È Coordinatrice Scientifica del Master di II livello in Diritto, Organizzazione e Programmazione dei Servizi alla Persona (MADOPS) presso l’Università “LUM Jean Monnet” di Bari.
È membro del comitato di redazione della Rivista giuridica trimestrale “Diritto e processo amministrativo” edita da Edizioni Scientifiche Italiane; è docente presso la Scuola di Specializzazione per le professioni legali delle Università di Foggia e “LUM Jean Monnet” di Bari, Master universitari, Corsi di formazione e aggiornamento e progetti PON e POR.
Ha preso parte in qualità di relatrice o con interventi programmati a numerosi convegni universitari su tematiche di diritto amministrativo.
È autrice di numerose pubblicazioni in materia di diritto sanitario, diritto urbanistico, diritto ambientale, diritto e processo amministrativo. Ha svolto attività di consulenza legale esterna nel settore dei trasporti locali, nel settore sanitario, nel settore ambientale/urbanistico.

Maddalena Ippolito È nata a Foggia, il 26 novembre 1990.
Consegue la maturità classica, Sperimentale “Brocca”, presso il Liceo Classico “N. Zingarelli” di Cerignola con la massima votazione (100/100).
Prosegue i suoi studi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Foggia, ove consegue la Laurea Magistrale il 18 luglio 2016 a pieni voti (109/110), discutendo una tesi in Diritto Amministrativo concernente il “Risarcimento dei danni per lesione di interesse legittimo, con particolare riferimento alla giurisprudenza del G.A.”.
È cultrice di Diritto Amministrativo dell’Università degli Studi di Foggia e componente delle commissioni degli esami di profitto in Diritto Amministrativo II nel corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza.
Attualmente iscritta nel registro dei praticanti avvocati presso il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Foggia.

   
   
   
 
 
Riceverai direttamente tutte le novità e le promozioni della NEU.
 
 
Il Nostro Centralino è operativo dal Lunedì al Venerdì: 09:30 - 19:00.
 
+39.335.8019989
 
   

© N E U - sede legale: Via Colonnello Tommaso Masala, 42 (RM) - Ph.: +39.335.8019989 - Infocarcere Soc. Coop. a r.l. P. IVA 08007151007
Copyright © Nuova Editrice Universitaria| engineered by ArDesign